Elenco Autori

  • Ahmad Al-Addous è docente di Lingua e letteratura araba presso la Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione – campus di Forlì. I temi della sua ricerca sono focalizzati sulla didattica della lingua araba e sulla produzione poetica e teatrale di autori arabi contemporanei.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Fabrizio Amato è docente abilitato all’insegnamento della lingua inglese per la Scuola secondaria di primo e secondo grado e specializzato per le attività di sostegno presso l’Università degli studi di Palermo dove si è laureato in Lingue e letterature straniere (inglese e francese) con una dissertazione di laurea dal titolo “An apple cleft in two”: il tema della gemellarità nelle opere di Shakespeare.
    Ha partecipato a numerosi corsi di aggiornamento, seminari e convegni sulla didattica generale, didattica speciale e didattica delle lingue straniere.
    È autore di articoli di didattica delle lingue straniere pubblicati su riviste specialistiche.
  • Valérie Amireault est professeure-chercheure au Département de didactique des langues de l’Université du Québec à Montréal (Canada). Elle est également chercheure régulière au Centre de recherche en immigration, ethnicité et citoyenneté (CRIEC). Elle se spécialise en didactique du français langue seconde et étrangère. Ses principaux champs d’intérêt et de recherche concernent l’intégration linguistique et sociale des nouveaux arrivants. Ses travaux sont aussi en lien avec le développement des représentations culturelles, de la compétence interculturelle et de l’identité culturelle en apprentissage des langues.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Simone Bionda vive e lavora a Firenze dove insegna Lingua e Cultura spagnola presso l’Educandato “SS. Annunziata”. Da alcuni anni si occupa dell’uso delle TIC per lo sviluppo delle competenze digitali nella didattica delle lingue e delle letterature straniere. In tale ambito continua a formarsi tramite master, corsi di aggiornamento e di specializzazione presso atenei spagnoli e italiani. Per conto di LEND e Indire tiene laboratori in occasione di incontri di aggiornamento per docenti. E’ ambasciatore eTwinning per la Toscana.

  • Elisabetta Bonvino è professore associato di Didattica delle lingue moderne s.s.d. L-LIN/02. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Linguistica: presso École Pratique des Hautes Études (Parigi). Dirige il Centro Linguistico di Ateneo e l’Ufficio della Certificazione dell’italiano L2 dell’Università di Roma Tre. Uno dei suoi principali ambiti di ricerca è l’intercomprensione tra lingue romanze e le sue applicazioni didattiche. È nel direttivo della società DILLE (Didattica delle lingue e linguistica educativa), nella quale ricopre il ruolo di segretario e nel direttivo dell’AICLU (Associazione italiana Centri linguistici universitari).
  • Alison Boote ha conseguito una laurea in Biologia all'Università di Newcastle upon Tyne negli anni 80 ed un successivo Master per l'insegnamento all'Università di Durham. Ha insegnato a Londra per due anni, poi ha insegnato in scuole primarie e secondarie in The Gambia, Albania, Armenia ed Iran. In seguito, si è specializzata nell'insegnamento dell'inglese come lingua straniera e successivamente nell'insegnamento attraverso la metodologia CLIL. Oltre ad insegnare inglese nelle scuole, Alison opera come esaminatrice per i diversi livelli di "esami Cambridge" ed è impegnata nello sviluppo e realizzazione di corsi di formazione CLIL per insegnanti delle scuole primarie.

  • Chiara Bruzzano è una dottoranda in educazione linguistica e i suoi interessi di ricerca riguardano la teacher cognition, l’abilità dell’ascolto e l’inglese come lingua franca.
  • Mara Camporeale, laureata in Lingue e culture straniere moderne all’Università degli Studi di Bologna, ha conseguito il diploma superiore di Interprete e Traduttrice e ha intrapreso la libera professione in ambito commerciale partecipando a innumerevoli fiere, incontri d’affari ed eventi. Successivamente ha iniziato a collaborare con la casa editrice EDB di Bologna, per la quale ha tradotto numerosi testi di carattere saggistico. Attualmente coniuga l’attività di Traduttrice a quella di insegnante di Tedesco nell’istituto di istruzione superiore “J.M. Keynes” di Castel Maggiore.

  • ucUmberto Capra, dopo avere insegnato Inglese per diciassette anni nella scuola secondaria statale di primo e secondo grado, è ricercatore a tempo indeterminato e professore aggregato di Didattica delle Lingue Moderne a Vercelli, presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università del Piemonte Orientale. Si è occupato di approcci "umano-centrici" all'impiego delle tecnologie per l'apprendimento, di multimedialità e interazioni tra i media, di formazione iniziale e in servizio degli insegnanti di lingue (anche in SSIS e TFA del Piemonte e come consulente ALIS per IPRASE Trentino) e, più recentemente, del ruolo delle emozioni nell'apprendimento (linguistico, ma non solo) e di attività teatrali e arti performative per l'apprendimento linguistico. In LEND fin da giovanissimo insegnante e responsabile per diversi anni del gruppo di Torino, è stato membro della segreteria nazionale dal 1995 al 2009 e ha diretto la rivista dal febbraio 2008 al dicembre 2010.
    Ha tradotto E.L. Masters ed Allen Ginsberg e, oltre che di articoli e saggi nei suoi ambiti di ricerca, è stato autore e co-autore di libri di testo, di un videocorso di inglese per bambini (Rainbow. Torino/Bologna 1992: UTET/Antoniano), curatore di un dizionario bilingue per ragazzi (Friendly. English Italian Dictionary. Torino 1999: Paravia) e autore del volume Tecnologie per l'apprendimento linguistico. Roma 2005: Carocci.
    Tra i suoi ultimi articoli: "«Beauty is in the eye of the beholder»: ci può salvare la bellezza?", LEND,vol. XXXVII, n° 3, giugno 2008, pp.89‐98 e "Motion and emotion on the language learning stage", SCENARIO, vol. 9, 2015, n° 2, pp.90‐100.
  • Isabelle Capron Puozzo, Ph.D, est professeure-formatrice à la Haute école pédagogique du canton de Vaud au sein de l’Unité «Enseignement, apprentissage et évaluation». Dans une approche sociocognitive, ses recherches portent sur les capacités transversales dans les apprentissages et sur la mise en œuvre d’une pédagogie innovante. Elle s’intéresse notamment à la créativité, aux émotions et au sentiment d’efficacité personnelle. Ses terrains de recherche sont les écoles professionnelles et la formation tertiaire.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Mariarita Casellato, insegnante di spagnolo presso il liceo Scientifico “N. Copernico” di Bologna, formatrice dal 1996, ha svolto tale ruolo nell’ambito di diversi progetti indetti dal MIUR e ha tenuto vari corsi abilitanti. La lunga esperienza di classe, unita a una continua ricerca e a uno studio appassionato su aspetti didattici ed educativi, le ha consentito di elaborare un orientamento metodologico innovativo capace di tradursi in opere editoriali per lo studio dello spagnolo, di cui è coautrice con Giovanna Benetti. Dalla collaborazione con Loescher Editore è scaturita un’attività di formazione per i docenti di lingua straniera culminata nel 2017 con il webinar Sviluppare competenze nell’insegnamento/apprendimento della lingua straniera: come tradurre la teoria in pratica di classe.

  • Angela Cavallo, docente di Lingua e Letteratura Inglese in vari tipi di scuole secondarie di 1° e 2° grado, ha seguito molti corsi di formazione lingustica e metodologica all’estero (Gran Bretagna, Irlanda, Stati Uniti) e in Italia. Dal 1984 ha svolto attività di formazione (PSLS, Progetto Lingue 2000, Progetto Poseidon) rivolte a docenti di Scuola Secondaria per conto del Ministero della Pubblica Istruzione. Ha insegnato dal 1997 in corsi di Formazione per insegnanti di Scuola Primaria anche in modalità blended. Negli ultimi quindici anni si è dedicata particolarmente alla divulgazione dell’insegnamento Clil soprattutto nella scuola primaria e secondaria di primo grado anche attraverso gli incontri di aggiornamento linguistico-metodologico organizzati a Cuneo per Lend. Per l’Associazione Lend ha prestato la sua opera come tutor nei corsi di Clilonline organizzati a livello nazionale negli anni 2013-2014-2015-2016.

  • Diego Cortés Velásquez.Attualmente è assegnista di ricerca presso l'Università degli Studi Roma Tre e insegna didattica delle lingue presso l'Università degli Studi Internazionali - UNINT. Ha ottenuto il dottorato di ricerca in linguistica e didattica delle lingue presso l'Università per Stranieri di Siena con una tesi sulla formazione metacognitiva dell'intercomprensione orale. Ha partecipato ad alcuni progetti europei sull'intercomprensione ed è membro dell'équipe di EuRom5.
     
  • Hélène David è insegnante di francese, ha insegnato per nove anni presso una sezione italo-francese Esabac di Bologna, e lavora oggi con gli adulti della Casa Circondariale "Dozza" di Bologna. Ha conseguito una tesi di dottorato in Politica, Educazione, Formazione linguistico-culturali (Università di Macerata). Gli ambiti della sua ricerca sono le politiche linguistiche educative, i discorsi e le rappresentazioni sulle lingue e la didattica delle lingue in un'ottica plurilingue. E' inoltre formatrice presso l'Institut Français, per la promozione dell'uso delle tecnologie digitali nell'insegnamento del francese. 

     

  • Linda De Serres est professeure titulaire à l’Université du Québec à Trois-Rivières. Elle dispense des cours destinés aux francophones, mais surtout aux non-francophones de tous les niveaux de compétence linguistique, désireux d’entreprendre des études disciplinaires en français. Parallèlement à l’enseignement, elle se consacre notamment à la création de matériel pédagogique clé en main, sur supports numérique et traditionnel.

    Site web personnel : www.uqtr.ca/deserres
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Caterina Degani è docente di inglese presso il Liceo Scientifico "N.Copernico" di Bologna. Fa parte della segreteria nazionale LEND come responsabile per la documentazione e i rapporti con i gruppi.

  • Barbara Delli Castelli è ricercatrice e professore aggregato di Lingua Tedesca e Traduzione (s.s.d. L-LIN/14) presso l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara. I suoi interessi di ricerca sono incentrati sulla traduzione letteraria e specializzata, sull’evoluzione della Lingua Tedesca nel XX secolo, nonché sulla didattica del tedesco come lingua straniera.

  • Alexandra Duchêne, actuellement chargée de mission éducative au consulat de France à Jérusalem, s’est investie dans des projets au cœur de différents contextes institutionnels et sociaux. Parallèlement à sa double formation en Français Langue Étrangère/Français Sur Objectifs Spécifiques (FLE/FOS) et en anthropologie à l’École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS), elle a élaboré et mis en place des programmes de formation linguistique pour des migrants en France et dans un centre de formation en Jordanie. Puis, elle s’est installée en Colombie, où elle a mené l’expérience inédite de la Compagnie de l’Etrange-T dans le cadre de ses fonctions à l’Université Nationale à Bogota. Amatrice de théâtre, elle s’est engagée dans le collectif Engag’Art à Paris en 2014 et elle a participé à l’expérience Dramafle sous la direction d’Adrien Payet.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Giorgia Ferrari è docente di lingua spagnola presso il Liceo Linguistico N. Copernico di Bologna.

    Nel Liceo è responsabile di alcuni progetti, quali l'organizzazione di scambi linguistici, sia con scuole spagnole che dell'America Latina, incontri con autori, attività teatrali in lingua e Alternanza Scuola Lavoro. Autrice dell'articolo Donne e streghe nella Spagna del XVI secolo: realtà o psicosi collettiva? in Linguae Rivista di Lingue e culture moderne Vol.10 nr. 1 – 2011. Appassionata di cinema e serie televisive è consulente cinematografica per il corso di spagnolo per la secondaria Tú mismo, ( G. Benetti – M. Casellato, Torino, Loescher, 2015) e autrice delle attività relative al cinema presenti nel testo.

  • Nadia Foisilsoutient une thèse en cotutelle franco-allemande (Freie Universität Berlin-Université de Strasbourg) en Sociologie sur le corps du comédien en 2012. Ses travaux de recherche portent sur le jeu de l’enfant et du comédien, l’apprentissage du langage verbal et non verbal, l’expression corporelle, le théâtre, la performativité.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Filippo Fonio è Professore Associato (Maître de Conférences) in italianistica all’Università Grenoble Alpes. Dal 2011 al 2015 ha svolto ruoli di coordinazione per la cultura e le pratiche artistiche universitarie presso l’Università Stendhal-Grenoble 3. Ha organizzato numerosi convegni sulle pratiche teatrali e l’insegnamento delle lingue straniere e festival di teatro studenteschi ed è attivo in percorsi formativi per insegnanti che intendono avvalersi di tecniche artistiche nella didattica. Codirige il progetto regionaleFabula agitur incentrato sulle tecniche teatrali e di oralizzazione delle lingue classiche.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Donatella Francinellaè docente di lingua tedesca presso l’Istituto di Istruzione Secondaria di I° grado “Guido Reni “ di Bologna. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere (tedesco, inglese, olandese) presso l’Università di Bologna, ha studiato all’Università di Heidelberg all’Istituto per l’insegnamento del tedesco come lingua straniera (Institut für Deutsch als Fremdsprachenphilologie). È stata lettrice ministeriale presso l’Università di Brema e insegnante ministeriale nei corsi di lingua italiana presso il Consolato di Basilea.

  • Fratter Ivana è Collaboratrice ed esperta linguistica di Italiano L2 presso l’Università di Padova, si occupa di formazione docenti. I suoi settori di studio e ricerca sono: acquisizione dell’italiano come L2, TIC e e-learning, gestione della classe, educazione interculturale.


     

  • Barbara FujaniInsegnante di lingua e letteratura francese nella scuola media superiore, si è laureata presso l’Università Statale di Milano in Storia del Teatro francese, con una tesi sul teatro del drammaturgo contemporaneo Jean-Claude Grumberg. Ha proseguito i suoi studi presso l’Institut d’Etudes théâtrales de l’Université de la Sorbonne Nouvelle Paris III, grazie a una borsa di studi del Service Culturel de l’Ambassade de France. Si è specializzata nella didattica della lingua francese e dell’italiano come L2 attraverso la partecipazione a corsi di perfezionamento e ateliers pédagogiques presso l’Università di Bologna, l’Alliance française de Paris e l’Università Ca’ Foscari di Venezia, conseguendo il master di secondo livello Itals.

  • Attilio Galimberti è formatore nei corsi di perfezionamento metodologici-didattici CLIL presso l’Università Statale di Milano, docente di lingua inglese presso il Liceo Linguistico “G. Falcone” di Bergamo, comandato presso l'Ufficio Relazioni Internazionali e Lingue Straniere - USR Lombardia, formatore Generazione Web Lombardia e nei corsi di formazione PNSD, coordinatore TFA e Docente a contratto di Laboratorio TIC e di Didattica della Lingua inglese presso l’Università degli Studi di Bergamo.
  • Sylvaine Hinglais, docteur ès lettres, auteur et metteur en scène, s’est spécialisée dans l’enseignement du français langue étrangère par le biais d’activités issues des arts vivants.
    À partir de ses recherches expérimentales, Sylvaine Hinglais met en jeu une pédagogie innovante, qui s’inspire à la fois de sa formation universitaire, musicale et théâtrale.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
  • Nathalie Lacelle, Ph.D., est professeure en littératie médiatique au Département de didactique des langues de l’UQAM. Membre fondateur du Groupe en LMM en 2009, elle en est responsable depuis décembre 2012. Ses recherches portent sur le développement de compétences technologiques et multimodales intégrant celles de la littératie classique en contexte scolaire et extrascolaire. Elle se spécialise dans l’élaboration de dispositifs didactiques de textes et de multitextes et documente les processus d’écriture et de lecture numériques. Elle a publié une quarantaine d’articles depuis 2010, entre autres, dans Repères, la Lettre et la Collection de l’AIRDF, Mémoire du livre, Globe, Alsic, H2PTM et est coéditrice du collectif La littératie médiatique multimodale paru en 2012. De plus, elle codirige avec Monique Lebrun et Jean-François Boutin la Revue de recherches en littératie médiatique multimodale  (r2lmm.ca).
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Patrizio Malloggi è docente di lingua inglese nella Scuola secondaria di secondo grado e docente a contratto di linguistica tedesca presso l’Università di Pisa e l’Università per Stranieri di Siena. Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca con una tesi sui preavverbi in ottica contrastiva tedesco-italiano. Tra i suoi interessi di ricerca: linguistica testuale, preposizioni, preavverbi del tedesco e italiano, didattica del tedesco come lingua straniera.
  • María Ángeles Fumadó Abad è laureata in Filologia classica presso l'Università di Barcelona (Spagna). Ha lavorato come professoressa di lingue classiche a Barcellona. Dal 2006 insegna ELE e CLE in diverse università a Napoli
  • María de las Nieves Cardona Sánchez èlaureata in Filologia inglese presso l'Università di La Laguna (Spagna). I suoi primi anni di carriera professionale sono stati dedicati all'insegnamento dell’inglese. Dal 2002 è insegnante ELE a Napoli, dove ha lavorato in diverse università.

  • Paola Martini è docente di lingua e cultura inglese nella scuola secondaria di secondo grado, formatrice CLIL per l’Università degli Studi di Milano, l’Università Cattolica di Milano e Brescia e tutor linguistico per INDIRE; tutor del tirocinio in corsi abilitanti SSIS presso Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e percorsi TFA/PAS presso Università degli Studi di Milano; referente dell’Ufficio VII dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, sezione relazioni Internazionali e Lingue Straniere.

  • Licia Masoni (PhD in Etnologia e Narrativa Orale – Università di Edimburgo) è ricercatrice (RTD junior) in Linguistica Inglese presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna.
  • Monica Masperi è Professore Associato (Maître de Conférences) in italianistica, linguistica e didattica delle lingue all’Università Grenoble Alpes.Direttrice del servizio LANSAD (Langues pour Spécialistes d’Autres Disciplines) dal 2004 al 2016, è dal 2012 direttore scientifico del progetto IDEFI ANR Innovalangues. Membro del laboratorio LIDILEM (Linguistique et Didactique des Langues Etrangères et Maternelles), si avvale di una lunga esperienza di direzione d’équipe nell’ambito della didattica dell’italiano lingua straniera, della didattica del plurilinguismo e della pedagogia digitale per l’apprendimento delle lingue.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Michela Mengoli insegna al Liceo “Luigi Galvani di Bologna e da più di vent’anni svolge attività di ricerca e formazione degli insegnanti.

  • Rosa Mongelli è docente di lingua tedesca presso la Scuola Secondaria di Primo Grado “G. Galilei” di Casalecchio di Reno (BO). Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere (tedesco e inglese) presso l’Università degli Studi di Bari.

  • Vera Morreale, docente di lingua spagnola presso la Scuola Secondaria di Primo Grado e appassionata di nuovetecnologie applicate alla didattica. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Murelli Adrianoè coordinatore del centro linguistico dell’Università di Costanza.

    E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     


     

  • Sara Nanni, laureata al DAMS, ha conseguito la laurea Magistrale in Lingue e Culture dell’Asia e dell’Africa presso il dipartimento di Culture Storia Civiltà dell’Università di Bologna con una tesi in Lingua e letteratura araba. Lavora come attrice e regista teatrale.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • anRicercatrice di Lingua e Traduzione Tedesca presso l’Università di Macerata, si è formata presso l’Università di Bologna dove si è laureata con una tesi sull’uso di materiale audiovisivo autentico nell’insegnamento universitario del tedesco come lingua straniera. Ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Sprach- und Literaturwissenschaft presso la Philosophische Fakultät dell’Università di Zurigo con una ricerca sui fattori extralinguistici (cognitivi, affettivi e sociali) che influenzano l’apprendimento del tedesco. Ha insegnato come professore a contratto di lingua italiana presso l’Istituto Interpreti e Traduttori dell’Università di Heidelberg e come lettrice di lingua italiana presso l’Università di Mannheim. Rientrata in Italia ha conseguito la cattedra di docente di lingua e civiltà tedesca presso la scuola superiore di secondo grado,  è stata professore a contratto presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, presso la Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario delle Università di Modena e di Parma, ha prestato servizio come formatrice degli insegnanti di tedesco per conto del Ministero della Pubblica Istruzione e, negli ultimi anni, è stata docente in corsi TFA per la lingua tedesca presso l’Università di Modena.I suoi interessi di ricerca riguardano la didattica del tedesco come lingua straniera, la traduzione audiovisiva (sottotitolaggio e audiodescrizione), il linguaggio scientifico-accademico tedesco-italiano.

     
  • Nasimi Aisha è assegnista di ricerca presso il centro CILS (Università per Stranieri di Siena). Ha conseguito un dottorato presso l’Università per Stranieri di Siena in Didattica delle Lingue Moderne (L-LIN 02) con una tesi sulla valutazione della lingua araba come lingua straniera. I suoi interessi di ricerca riguardano la valutazione e l’insegnamento della lingua araba e della lingua italiana come lingue straniere e del contatto fra lingua araba e lingua italiana. Ha lavorato come traduttrice, come mediatrice linguistico-culturale, come insegnante di arabo LS e come insegnante di italiano per stranieri.

     


     

  • Paola Oggero consegue la laurea in Materie Letterarie a Torino città dove lavora come docente di Scuola Primaria presso l’IC Vittorino da Feltre. Il tema dell’inclusione è oggetto di particolare interesse professionale.

  • Giuseppe Patti(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
    Laurea in Lingue e Culture Europee ed Extraeuropee nella Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Catania.
    Stage post lauream presso l’Ufficio Turistico della Ferrovia Circumetnea.
    Tra i vincitori di un bando indetto dal MIUR per la selezione di assistenti di lingua italiana da destinare in Spagna, per l’anno scolastico 2016-2017, sta prestando servizio come lettore presso la Escuela Oficial de Idiomas di Segovia (Comunità Autonoma di Castiglia e Leon). https://www.linkedin.com/in/giuseppe-patti-b41a9543?trk=nav_responsive_tab_profile_pic (link esterno) e Academia https://unict.academia.edu/GiuseppePatti. (link esterno)
  • Pedretti Rosanna  è coordinatrice delle sezioni “Lingue romanze” e “Laboratorio linguistico” presso il centro linguistico dell’Università di Friburgo.

    E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

  • Elena Pezzi è docente di spagnolo presso il Liceo Laura Bassi di Bologna e formatrice. Collabora con il Servizio Marconi TSI dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna.

  • Marie Potapushkina-Delfosse, professeur des écoles depuis 2004, a soutenu sa thèse de doctorat Gestes, contes, théâtre : une approche multimodale de l’anglais pour des élèves débutants à l’école primaire à l’Université du Maine. Les axes principaux de la recherche-action qu’elle continue dans le cadre du CREN (Centre de recherche en éducation de Nantes) sont les suivants : apprentissage des langues par incorporation, enseignement/apprentissage des langues à travers les pratiques artistiques (théâtrale, picturale, dansée), enseignement/apprentissage des langues comme processus créatif.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Hugues Pouyé est responsable du pôle ingénierie pédagogique des Cours Municipaux d’Adultes de la Mairie de Paris, où quelque 27 000 stagiaires sont formés par an, répartis à part sensiblement égale entre les domaines du français, des langues étrangères et des formations aux métiers. Il œuvre à l’introduction des médiations artistiques dans l’ensemble du dispositif, notamment à l’intention des publics faiblement scolarisés.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • gpHa insegnato lingua inglese in Italia e lingua italiana all’estero, è stata formatrice per il MPI e comandata all’IRRSAE Piemonte per dieci anni. Attualmente, la sua attività di ricerca e di formazione presso scuole, Uffici Scolastici Regionali e università riguarda i temi della lettura in un’ottica metacognitiva, della valutazione, dell’osservazione in classe e dello sviluppo professionale dell’insegnante in un’ottica di ricerca azione.
    Su questi temi ha pubblicato di recente i seguenti lavori: - Educare alla lettura (con M.P. Pieri), Carocci, 2008. - “L’osservazione: uno strumento per conoscere cosa succede in classe”, Lend, 1, 2008. - “Ricerca azione”, in Voci della Scuola (a cura di G. Cerini e M. Spinosi), Tecnodid, 2008. - “Leggere navigando” in Nobili P., Oltre il libro di testo, Carocci, 2006. - La ricerca azione: una strategia per il cambiamento a scuola (con B. Losito), Carocci, 2005. - Stili, strategie e strumenti nell’apprendimento linguistico (con L. Mariani), La Nuova Italia-RCS, 2002.
  • Virginie Privas-Bréauté est Docteur en Littératures et Civilisations des mondes anglophones et enseigne l’anglais à l’IUT Jean Moulin depuis septembre 2006. Après avoir rédigé une thèse de doctorat sur l’importance de la religion dans le conflit en Irlande du Nord vue par deux dramaturges contemporains belfastois, elle s’est penchée sur l’étude de la redéfinition des contours du théâtre des minorités. L’examen de la dramaturgie épique de Bertolt Brecht l’a progressivement amenée à considérer la valeur didactique du théâtre contemporain. C’est pourquoi, elle étudie aujourd'hui l’apprentissage - acquisition de l’anglais par le jeu dramatique et le jeu vidéo ainsi que la possibilité de redessiner les contours de la didactique des langues.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Martina Raimondidocente di Lingua e cultura spagnola nella Scuola Secondaria di Secondo Grado.

  • Cinzia Riguzzi, insegnante di inglese nella scuola secondaria di primo grado. E' co-autrice di testi scolastici per l'insegnamento della lingua inglese e ha lavorato come supervisore del tirocinio (TFA) presso l'università di Bologna.

  • RussoPaola, nata a Brindisi, ha conseguito la laurea magistrale in Lettere moderne presso l’Università del Salento (Lecce) e un master di I livello in didattica dell’italiano lingua non materna presso l’Università per stranieri di Perugia. I suoi interessi di ricerca riguardano la lessicologia, la didattica dell’italiano L2/LS e la didattica attraverso le tecnologie. Attualmente insegna italiano L2 presso la Piccola Università Italiana di Trieste. Pubblicazioni:Giochiamo in italiano. L’apprendimento dell’italiano attraverso il gioco del calcio. Biblioteca D/space Unistrapg, Perugia, 2018.

     


     

  • Katharina Salzmann è assegnista di ricerca presso l’Istituto Italiano di Studi Germanici (Roma) nell’ambito di un progetto sulla didattica plurilingue e docente a contratto presso l’Università di Pisa.
  • Haydée Silva est professeure titulaire à la Faculté de Philosophie et Lettres de l’Université Nationale Autonome du Mexique. Elle y enseigne, entre autres, la didactique du FLE. Elle est titulaire d’un doctorat en théorie littéraire et de divers diplômes en didactique, traduction, interprétariat et Sciences du Jeu. Membre du Système National de Recherche mexicain, elle a reçu divers prix et distinctions. Auteure de près de 80 articles publiés et d’un livre, coordinatrice de deux ouvrages collectifs, elle a animé environ 200 ateliers portant essentiellement sur le jeu en classe de langue.
    Pour plus de détails, voir http://www.lewebpedagogique.com/jeulangue
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Eliana Terzuoli est professeur de FLE auprès de l’Université de Florence. Elle s’occupe de formation et de recherche dans le domaine de la didactique des langues étrangères et a fait partie du Groupe d’Études et de Recherche Régionale sur les « curricola verticali ». Elle enseigne également dans les cours de formation de l’A.N.I.L.S. (Association Nationale Enseignants Langues Étrangères). En tant qu’experte dans l’utilisation de la pratique théâtrale dans l’apprentissage de la langue étrangère, elle a organisé des colloques et participé à de nombreux groupes de recherche et à des projets au niveau régional et européen (Socrates, Comenius). Elle a collaboré avec des lycées français et italiens pour la diffusion d’une didactique par le théâtre. Elle a tenu également des cours pour enseignants, élèves et étudiants.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Y.L. Teresa Ting è ricercatore all’Università della Calabria, dove svolge, da 20 anni, la ricerca sul CLIL e il “brain-compatible education”. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Soline Trottet est actuellement chercheuse associée au projet Théâtralisation de contes et légendes du Québec (TCLQ). De 2014 à 2015, elle a exercé au sein du GRETA de l’Académie d’Aix-Marseille en tant que formatrice d’espagnol. De 2004 à 2013, elle a travaillé au sein du programme de Licence de didactique du français langue étrangère (LIDIFLE) de l’Université de Guadalajara au Mexique, où elle formait de futurs professeurs de français. Depuis 2008, elle se forme dans le domaine du théâtre et développe des projets interdisciplinaires favorisant la rencontre entre la didactique des langues et le théâtre.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Federica Tummilloè dottore di ricerca in studi italianistici e teatrali presso l’Université Grenoble Alpes. Collabora al progetto IDEFI Innovalangues sul tema gestualità e didattica L2.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.